Fédération Européenne des Cités Napoléonienne

Gehe zu Navigation | Content | Language

Wavre

www.wavre.be

Un tempo villaggio rurale, Wavre è diventata una cittadina dinamica e commerciale, nonché Capitale della Provincia del Brabante Vallone dall'1 gennaio 1995. Situata a 25 km da Bruxelles, e a meno di un'ora di macchina dalla maggior parte dei principali centri turistici belgi, la sua posizione è strategica e contribuisce ulteriormente al suo dinamismo.

Wavre è il centro turistico per le visite di un giorno più importante del Belgio, grazie alla facilità di accesso, alla grande varietà di ristoranti e alla presenza del più grande parco di divertimenti belga, Walibi. Tra le attrattive di questa piccola città ricca di fascino vi sono inoltre i percorsi pedonali che corrono lungo il fiume Dyle, la Chiesa battista di San Giovanni e le sue 50 campane, i mercati settimanali e le feste, come ad esempio "Le Grand Tour" e "Le Jeu de Jean et Alice", le cui origini risalgono all'epoca medievale.

"Tutte le strade del mondo conducono alla mia città", scrisse il poeta nativo di Wavre Maurice Carême. Sarà possibile scoprirle grazie ai diversi itinerari turistici nei vecchi e nuovi quartieri e nelle vicinanze di Wavre, con un passaggio obbligato alle celebri sculture di "Le Maca" e "La Crapaute".


Il panorama culturale di Wavre è ricco di iniziative, come ad esempio le mostre, conferenze e concerti ospitati presso il "Château de l'Ermitage" o gli eventi organizzati nel chiostro del municipio, un'oasi di pace. Inoltre, a breve un complesso culturale polifunzionale potenzierà in modo significativo le offerte culturali e di svago della città.

Se siete di passaggio a Wavre, non dimenticate di assaggiare la specialità gastronomica locale: una deliziosa torta con crema di formaggio chiamata "Tarte au Stofé". Dal 2001, il Municipio ospita l'Ufficio del Turismo delle Ardenne del Brabante.

La battaglia di Wavre

Nel tardo pomeriggio del 18 giugno 1815, mentre la battaglia di Waterloo era già iniziata, alcune unità francesi sotto il comando del maresciallo Grouchy iniziarono a combattere contro un corpo dell'esercito prussiano, guidato dal generale von Thielmann.

All'alba del 19 giugno, dopo molte ore di violenti scontri, le truppe prussiane, avvertite del successo della battaglia di Waterloo, rinunciarono al combattimento e lasciarono Wavre in mani francesi. Solo alla fine della mattinata il maresciallo Grouchy apprese della sconfitta dell'Imperatore e decise di lasciare Wavre per raggiungere la cittadina di Givet tramite un itinerario, denominato "La Route Grouchy".

immagini di città