bicentenario 2021

Napoleone e la campagna di Francia - Jacques-Olivier Boudon

91IZgUaOpAL

Descrizione Grazie a una serie sorprendente di vittorie (Champaubert, Montmirail, Montereau o Craonne...), Napoleone pone la campagna di Francia al centro della sua epopea. Anche se si è conclusa con l'abdicazione dell'imperatore, è paragonabile alle brillanti azioni che ha compiuto in Italia, Austria o Prussia. Napoleone, un signore della guerra, non ha perso nulla della sua superbia.

Riusciva sempre a galvanizzare i suoi uomini e a dare ai suoi avversari l'impressione di essere a capo di un esercito innumerevole. Senza essere stato sconfitto in una battaglia decisiva, l'imperatore dovette abdicare dopo la caduta di Parigi e la defezione delle persone a lui vicine. La campagna francese segnò così la fine dell'Impero.

La Francia era stanca di dieci anni di guerra e quindici anni di potere autoritario. Il carisma di Napoleone non era più sufficiente per attirare le folle dietro di lui. La popolazione ha anche sofferto per la prima volta gli effetti della guerra, la violenza che ha generato, l'occupazione del territorio, e ha desiderato la pace. La campagna di Francia fu l'ultimo episodio del confronto tra gli europei e la Francia, che era emersa dalla Rivoluzione, e alla fine segnò il destino dell'Europa per il prossimo secolo.

Autore Jacques-Olivier Boudon

Editore : Armand Colin

Data di pubblicazione 22 gennaio 2014

Formato 153 x 235 mm

Pagine : 368

Maggiori informazioni qui : https://www.armand-colin.com/napoleon-et-la-campagne-de-france-1814-9782200287405

it_IT
Torna su