bicentenario 2021
Copia di Senza titolo (16)

bastia

Il Memoriale di Napoleone I, eretto nel 1853 nella piazza Saint-Nicolas a Bastia, era originariamente destinato alla città di Livorno, in Toscana, per celebrare il regime imperiale del 1808. Ma gli eventi del 1814 misero fine a tutto questo. Verso il 1849, l'arrivo di Luigi-Napoleone Bonaparte riaccende l'interesse di Bastia per la statua e la città si impegna ad ospitare il monumento nella nuova piazza Saint-Nicolas.

BastiaOggi

Francia

45 715

POSIZIONE

abitanti

Luoghi napoleonici

Copia di copia di Senza titolo (21)

Come la sua statua commemorativa, la storia napoleonica di Bastia può essere percepita solo attraverso il prisma dell'influenza esercitata dalla famiglia Bonaparte e dai suoi legami familiari. Questa influenza sottolinea anche i legami simbolici che sono stati tessuti tra Napoleone, i suoi discendenti e la sua isola natale, la cui ricchezza la città di Bastia può illuminare oggi 

e complessità evidenziando questi periodi cruciali nell'integrazione dell'isola nell'insieme nazionale. Ma Bastia nasconde anche numerosi tesori patrimoniali, paesaggistici e culturali: oratori barocchi, chiese maestose, il Vecchio Porto e la Cittadella arroccata orgogliosamente sul suo promontorio roccioso.

Sito della città di Bastia: www.bastia.corsica

visitare la città

it_IT
Torna su