bicentenario 2021
Copia di Senza titolo (67)

pontinvrea

Il comune di Pontinvrea, in provincia di Savona in Liguria, fu teatro delle varie strategie e tattiche militari messe in atto durante la prima Campagna d'Italia. Eugène-Guillaume d'Argenteau, conte di Mercy, soldato hutu al servizio del Sacro Romano Impero, fuggì con grande difficoltà a Ponte Ivrea [Pontinvrea], lasciando Napoleone a separare gli eserciti alleati. La sua lentezza nell'eseguire gli ordini lo rese il principale responsabile della sconfitta nella battaglia di Montenotte.

PontinvreaOggi

Italia

835

POSIZIONE

abitanti

Luoghi napoleonici

Copia di Copia di Senza titolo (84)

Nominato comandante in capo dell'esercito d'Italia dal Direttorio, Napoleone Bonaparte prese il comando nel 1796. La strategia del giovane generale di fronte alla complicata situazione dell'esercito francese, minacciato in mare e bloccato a terra, fu quella di separare gli eserciti piemontese e austriaco. La città medievale di Altare era il segno del

Inizia la Prima Campagna d'Italia, durante la quale Bonaparte sconfigge le forze alleate a Montenotte, Dego, Cosseria e Millesimo attraverso l'unico passaggio attraverso il quale era possibile entrare in Italia senza attraversare le montagne. Dopo la vittoria, Napoleone disse: "Annibale ha attraversato le Alpi, noi le abbiamo aggirate".

Sito web della città di Pontinvrea : www.comune.pontirolonuovo.bg.it/

visitare la città

it_IT
Torna su