bicentenario 2021
Copia di Senza titolo (73)

Rambouillet

Nel novembre 1804, Napoleone I scoprì per la prima volta il castello di Rambouillet, che era nell'elenco civile delle residenze della Corona da Luigi XVI. La sua posizione geografica, a soli cinquanta chilometri da Parigi, la sua vasta foresta piena di selvaggina e i suoi bei giardini suscitarono l'interesse dell'imperatore, che vi fece costruire il palazzo del re di Roma per ospitare il suo erede legittimo, che non vi abitò mai. 

RambouilletOggi

Francia

25 456

POSIZIONE

abitanti

Luoghi napoleonici

Copia di Copia di Senza titolo (91)

A Rambouillet, la leggenda imperiale è presente in molti resti architettonici. Napoleone I intraprese una revisione completa del castello e del parco di Rambouillet, che era un triste spettacolo quando l'imperatore arrivò dopo anni di lento abbandono in seguito alla rivoluzione francese. L'imperatore passò anche un ultimo

notte in questo luogo il 29 giugno 1815, al momento del suo esilio finale. Così, come aveva già fatto alle Tuileries, Malmaison, Saint-Cloud, Trianon e Compiègne, Napoleone ordinò il restauro, la trasformazione e l'abbellimento di questa antica residenza medievale in questo dominio che amava. 

Sito web della città di Rambouillet : www.rambouillet.fr

visitare la città

it_IT
Torna su