bicentenario 2021
Copia di Senza titolo (88)

vallauris-golfe-juan

Napoleone, esiliato sull'isola d'Elba, di cui rimane imperatore, decide di fuggire e approfitta dell'amore del comandante inglese Campbell, incaricato della sorveglianza dell'isola, per una donna fiorentina. Durante una delle sue fughe a Livorno, Napoleone si impadronì delle navi di Portoferraio e lasciò l'isola il 26 febbraio 1815 a bordo del brigantino L'Inconstant, accompagnato da altre sei navi. Fuggendo dagli inglesi, l'imperatore raggiunse Golfe-Juan di sorpresa il 1° marzo.

Vallauris-Golfe-JuanOggi

Francia

3 580

POSIZIONE

abitanti

Luoghi napoleonici

Copia di Copia di Senza titolo - 2020-11-22T152240.332

Da lì, Napoleone prese la strada delle Alpi dove ricevette l'appoggio di molti generali e marescialli e infine decise di salire a Parigi. Il suo ingresso trionfale il 20 marzo 1815 al palazzo delle Tuileries portò alla fuga del re. Ma questa epopea iniziata a Golfe-Juan durerà poco più di tre mesi e si concluderà a Waterloo con una sconfitta militare 

il 18 giugno 1815. Il passaggio di Napoleone è oggi commemorato dalla Colonna Napoleone, sormontata da un busto dell'imperatore, da una stele che segna il luogo del suo sbarco e dalla Route Napoleon, un prestigioso percorso turistico che collega Golfe-Juan a Grenoble, ripercorrendo così il suo itinerario storico.

Sito della città di Vallauris-Golfe-Juan : www.vallauris-golfe-juan.fr

visitare la città

it_IT
Torna su